in

Il ricorso deve essere notificato alla mandataria !

Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte, Sez. I , 12 / 08 / 2019 , n. 946

Il ricorso avverso l’aggiudicazione è stato notificato nei termini alla sola mandante del raggruppamento aggiudicatario.

Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte, Sez. I , 12 / 08 / 2019 , n. 946 accoglie l’eccezione di inammissibilità per l’omessa (tempestiva) notifica del ricorso principale mandataria dell’a.t.i. aggiudicataria ( il raggruppamento peraltro era già stato costituito ).

Il ricorso è stato infatti irritualmente notificato alla mandataria ( avente sede legale in stato estero ) , con trasmissione all’indirizzo pec della mandante .

Con la notifica (tempestiva) alla sola mandante non è stato assolto l’onere di notifica ad almeno un controinteressato ex art. 41 cod. proc. amm., dovendo ritenersi che la legittimazione processuale passiva e la correlata qualifica di controinteressato necessario siano riferibili alla sola mandataria dell’a.t.i. già costituita.

Secondo un principio ripetutamente affermato dalla giurisprudenza, nelle controversie in tema di gare pubbliche, la notificazione del ricorso all’impresa capogruppo dell’associazione temporanea d’imprese è adempimento necessario e sufficiente ai fini della instaurazione del contraddittorio, secondo quanto prescritto dall’art. 41 cod. proc. amm., in ragione del vincolo che astringe le imprese raggruppande (cfr. Cons. Stato, sez. V, n. 3752 del 2012; Id., sez. VI, n. 2220 del 2015).

Ciò vale a fortiori quando il raggruppamento, come nella specie, sia già formalmente costituito prima della scadenza del termine per impugnare l’aggiudicazione definitiva.

Inoltre, la tardiva costituzione della mandataria non ha fatto venire meno la decadenza già maturata per effetto della nullità della prima notifica (cfr. Cons. Stato, sez. III, n. 2064 del 2016; Id., sez. IV, n. 5046 del 2014).

In conclusione, il ricorso  è inammissibile.

Scritto da Roberto Donati

Laureato in scienze politiche, appassionato di diritto con esperienza ventennale nella pubblica amministrazione in qualità di responsabilità del settore gare ed appalti, ed attuale responsabile del servizio Affari Generali della Siena Parcheggi Spa (società in house del Comune di Siena).