in

Maratona di Roma: ha natura pubblicistica? Si tratta di concessione?

Consiglio di Stato, sez. V 26 giugno 2019 n. 4399

Nell’ambito della procedura di gara per l’affidamento in concessione del servizio di organizzazione della manifestazione sportiva “Maratona internazionale di Roma” per gli anni dal 2019 al 2022 e per l’eventuale biennio successivo, le ricorrenti da un lato censurano l’assunto secondo cui l’organizzazione della maratona rientrerebbe fra i servizi pubblici passibili di affidamento, dall’altro contestano che l’evento sia ascrivibile a un’iniziativa pubblica ideata e organizzata dal Comune,

Secondo Consiglio di Stato, sez. V 26 giugno 2019 n. 4399risulta infondato non solo il secondo motivo d’appello, che propone una diversa concezione (privatistica) dell’evento non confortata dalle risultanze in atti, ma anche il primo, con il quale si contesta la sussistenza nel caso di specie d’un servizio pubblico passibile di affidamento in concessione: una volta chiarita infatti la natura pubblica della manifestazione e la sua titolarità da parte del Comune, va da sé che le relative attività organizzative costituiscono un servizio del quale è ben possibile – rectius: doveroso, in caso di ricorso al mercato – l’affidamento con procedura competitiva, ben riconducibile allo schema (fra gli altri) della concessione.

Nel caso di specie s’è in presenza di una manifestazione ex se pubblica, rispetto alla quale i distinti titoli autorizzativi riconosciuti al concessionario per la concreta attuazione dell’evento fungono da meri strumenti per la realizzazione di questo (cfr. ancora il suddetto art. 4 del Capitolato), e non esauriscono in alcun modo il rapporto fra l’amministrazione e il soggetto organizzatore, incentrato per converso sull’affidamento in concessione“.

Si rinvia alla lettura integrale dell’interessante pronuncia

Scritto da Elvis Cavalleri

Senior partner della società TrasP.A.re, specializzata in contratti pubblici; laureato in giurisprudenza, in scienze e gestione dei servizi (scienze della pubblica amministrazione) ed in scienze del servizio sociale; esperienza decennale in qualità di dipendente di pubbliche amministrazioni nella gestione di gare d'appalto; curatore scientifico del portale giurisprudenzappalti.it