in

Concessioni: la dichiarazione di impegno alla piena attuazione del piano finanziario e al rispetto dei tempi previsti ex art. 171

Tar Lazio, Roma, Sez. II-bis, 09 gennaio 2018, n. 131

Se il bando non prevede A PENA DI ESCLUSIONE la presentazione di dichiarazione di impegno alla piena attuazione del piano finanziario e al rispetto dei tempi previsti ex art. 171 il concorrente che la omette deve essere escluso?

L’art. 171, c. 3, lett. a) che le stazioni appaltanti debbano fornire nel bando di concessione o nell’invito a presentare offerte, l’espressa indicazione che la concessione è vincolata alla piena attuazione del piano finanziario e al rispetto dei tempi previsti dallo stesso per la realizzazione degli investimenti in opere pubbliche e che l’offerta deve espressamente contenere, a pena di esclusione, l’impegno espresso da parte del concessionario al rispetto di tali condizioni;

Secondo il Tar Lazio, Roma, Sez. II-bis, 09 gennaio 2018, n. 131, tale articolo “risulta diretto alle Amministrazioni e non alle imprese concorrenti e non potrebbe, perciò, mai legittimare da solo l’esclusione della ricorrente dalla gara, dall’altro lato, soprattutto, che nella procedura in questione la ricorrente stessa ha, in realtà, accettato espressamente ed incondizionatamente il Piano Economico Finanziario ed il suo allegato, puntualmente indicato al n. 6 par 1 della dichiarazione contenuta nella busta A dell’offerta“.

Scritto da Elvis Cavalleri

Senior partner della società TrasP.A.re, specializzata in contratti pubblici; laureato in giurisprudenza, in scienze e gestione dei servizi (scienze della pubblica amministrazione) ed in scienze del servizio sociale; esperienza decennale in qualità di dipendente di pubbliche amministrazioni nella gestione di gare d'appalto; curatore scientifico del portale giurisprudenzappalti.it