in

La documentazione sui requisiti tecnici minimi deve essere inserita nella busta amministrativa!

Tar Marche, Sez. I, 04 / 10 /2019 , n. 618

Viene impugnata l’esclusione dalla Procedura aperta per l’affidamento del servizio di Elisoccorso Regionale.

L’esclusione è stata motivata con la mancata presentazione, da parte della ricorrente, di un elaborato costituente parte integrante, a pena di inammissibilità, dell’offerta tecnica .

Secondo la ricorrente il documento in questione, essendo inerente al possesso da parte del concorrente dei requisiti tecnici minimi previsti dalla normativa di settore, avrebbe dovuto essere inserito nella busta contenente la documentazione amministrativa, il che avrebbe consentito alla stazione appaltante di esercitare il soccorso istruttorio.

Tar Marche, Sez. I, 04 / 10 /2019 , n. 618 accoglie il ricorso.

Il Collegio conferma quanto stabilito in sede di ordinanza cautelare.

Va comunque ribadita l’illegittimità della lex specialis nella parte in cui ha implicitamente imposto che alcuni dei requisiti tecnici minimi che i concorrenti dovevano possedere a pena di esclusione fossero dichiarati non già nella domanda di partecipazione e/o nel D.G.U.E., ma nell’offerta tecnica.

Questo, come ha dimostrato plasticamente la vicenda per cui è causa, non si risolve in una questione nominalistica, e ciò in quanto solo con riguardo alla documentazione amministrativa è ammesso (rectius, è imposto) il soccorso istruttorio.

E in sede di soccorso istruttorio la ditta ricorrente avrebbe potuto agevolmente chiarire se i due soggetti designati per la gestione delle elisuperfici sono in possesso o meno dei requisiti di cui alla circolare ENAC APT36.

La mancata allegazione all’offerta tecnica dei curricula dei citati soggetti giustifica invece l’eventuale mancata attribuzione del punteggio all’uopo previsto dalla lex specialis, e ciò in quanto, come detto, non è consentita l’integrazione postuma dell’offerta tecnica o dell’offerta economica.

Il ricorso va dunque accolto, con conseguente annullamento del provvedimento di esclusione e definitiva ammissione della società ricorrente alle fasi successive della gara.

Scritto da Roberto Donati

Laureato in scienze politiche, appassionato di diritto con esperienza ventennale nella pubblica amministrazione in qualità di responsabilità del settore gare ed appalti, ed attuale responsabile del servizio Affari Generali della Siena Parcheggi Spa (società in house del Comune di Siena).