in

Foglio, pagina, facciata e limiti dimensionali dell’offerta tecnica.

Tar Calabria, Catanzaro, Sez. II, 16/10/2020, n.1635.

Nel respingere ricorso il Tar Calabria richiama la giurisprudenza che si è occupata della rilevanza del superamento del limite dimensionale di pagine dell’offerta rispetto a quanto previsto dal disciplinare:

In tal senso, si è ritenuto che, per giungere alla sanzione della esclusione dell’offerta o dell’oscuramento del numero di pagine superiore al limite fissato, sia necessario che la sanzione dell’esclusione o dell’oscuramento venga disposta espressamente dalla lex specialis (cfr., per l’esclusione Cons. Stato sez. V, 15 luglio 2013 n. 3843; per l’oscuramento cfr. Cons. St., sez. V, 16 gennaio 2017, n. 95).

La parte maggiormente significativa della sentenza però, a parere di chi scrive, è quella relativa alle definizioni di “Foglio”, “Facciata” e “Pagina”, perché può essere di grande aiuto nella redazione dei bandi.

Ecco dunque come si esprime Tar Calabria, Catanzaro, Sez. II, 16/10/2020, n.1635:

Orbene, con riferimento a tale concetto, ha chiarito il Consiglio di Stato, che “la parola “foglio” ha un significato proprio (sostanzialmente, di “pezzo di carta rettangolare”) diverso da quelli della parola “facciata” (“ciascuna delle superfici di un foglio”) e della parola “pagina” (“ciascuna delle due facce di un foglio di carta”)” (Cons. Stato, Sez. III, 3 aprile 2017, n. 1528).

Bene prenderne nota….

Scritto da Roberto Donati

Laureato in scienze politiche, appassionato di diritto con esperienza ventennale nella pubblica amministrazione in qualità di responsabilità del settore gare ed appalti, ed attuale responsabile del servizio Affari Generali della Siena Parcheggi Spa (società in house del Comune di Siena).