in

Anac (non diligente) sanziona, il TAR annulla (documentazione falsa per conseguire la SOA)

Tar Lazio, Roma, Sez. I, 23 gennaio 2020, n. 927

Ennesima picconata sull’operato dell’ANAC.

Senza mezzi termini Tar Lazio, Roma, Sez. I, 23 gennaio 2020, n. 927, statuisce che il provvedimento impugnato

“ha accolto una nozione oggettiva di colpa, non correlata alla concreta esigibilità di un maggiore (e comunque non descritta, né altrimenti desumibile da regole di comune esperienza) diligenza nei controlli“.

Si rinvia al provvedimento integrale per il dettaglio del caso.

p.s.

Il provvedimento è del marzo 2019, quindi la foto scelta è da ritenersi coerente.

Scritto da Elvis Cavalleri

Senior partner della società TrasP.A.re, specializzata in contratti pubblici; laureato in giurisprudenza, in scienze e gestione dei servizi (scienze della pubblica amministrazione) ed in scienze del servizio sociale; esperienza decennale in qualità di dipendente di pubbliche amministrazioni nella gestione di gare d'appalto; curatore scientifico del portale giurisprudenzappalti.it