in

Il gestore uscente non è onerato di effettuare il sopralluogo

Cons. Stato, III, 12 ottobre 2020, n. 6033

Il sopralluogo – nella sua materialità, quale attività di cognizione dello stato dei luoghi ai fini della formulazione di un’offerta consapevole – è stato dunque eseguito nella forme della esecuzione in loco del precedente contratto (il che è sostanzialmente incontestato), senza necessità di darne la documentazione, conforme al modello di dichiarazione previsto dalla lex specialis, previa effettuazione degli ulteriori adempimenti formali ad esso prodromici previsti dal disciplinare.

Si rinvia alla lettura integrale dell’interessante pronuncia Cons. Stato, III, 12 ottobre 2020, n. 6033.

Un ringraziamento allo studio AOR avvocati che mi ha consentito di contribuire alla redazione dell’atto di appello.

Scritto da Elvis Cavalleri

Senior partner della società TrasP.A.re, specializzata in contratti pubblici; laureato in giurisprudenza, in scienze e gestione dei servizi (scienze della pubblica amministrazione) ed in scienze del servizio sociale; esperienza decennale in qualità di dipendente di pubbliche amministrazioni nella gestione di gare d'appalto; curatore scientifico del portale giurisprudenzappalti.it