in

Nomina commissione giudicatrice: immediatamente lesiva?

Tar Lazio, Roma, sez. III-quater, 16 maggio 2019, n. 6109

L’atto di nomina della commissione giudicatrice, è immediatamente lesivo, e quindi richiede l’impugnazione entro i termini canonici, o può essere impugnato unitamente all’aggiudicazione?

Secondo la giurisprudenza prevalente il provvedimento di nomina della Commissione giudicatrice in una gara pubblica, al pari degli atti compiuti dalla Commissione nel corso dei lavori di gara, non produce un effetto immediatamente lesivo, tale da implicare un onere di immediata impugnativa nel relativo termine decadenziale (cfr. tra le tanteCons. Stato, sez. III, 11 maggio 2018, n. 2835; Cons. Stato, sez. V, 16 gennaio 2015, n. 92).

L’odierna Tar Lazio, Roma, sez. III-quater, 16 maggio 2019, n. 6109 si accoda tuttavia all’orientamento minoritario  (Cfr. Cons. Stato, 17 novembre 2016, n. 4793; Cons. Stato, sez. IV, 12 maggio 2008 n. 2188; Id., sez. VI, 6 ottobre 2005 n. 5427) e statuisce che, poiché la determinazione di nomina della Commissione è stata adottata e pubblicata, unitamente ai curricula dei componenti della Commissione; e che della adozione di tale determinazione (e dei nominativi e delle qualifiche dei singoli componenti) è stato dato espressamente atto nel verbale della seduta pubblica di gara, seduta alla quale erano presenti anche i rappresentanti della ricorrente; “In ragione dell’autonoma portata lesiva degli atti di nomina della Commissione la ricorrente avrebbe dovuto provvedere ad impugnarli immediatamente senza attendere l’esito della aggiudicazione”.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Scritto da Elvis Cavalleri

Senior partner della società TrasP.A.re, specializzata in contratti pubblici; laureato in scienze e gestione dei servizi (scienze della pubblica amministrazione) ed in scienze del servizio sociale; laureando in giurisprudenza; esperienza decennale in qualità di dipendente di pubbliche amministrazioni nella gestione di gare d'appalto; curatore scientifico del portale giurisprudenzappalti.it